Polonia

Pin It
La Repubblica di Polonia (in polacco Rzeczpospolita Polska) nel cuore dell’Europa, è un Paese che, nel corso della sua storia, è caduto tante volte, ma ha sempre trovato la forza ed il coraggio di rialzarsi. A testimonianza di un passato glorioso e doloroso vi sono città splendide, ricche di arte e cultura.

 

Capitale

Varsavia (1 746 000 ab. dato 2007)

Superficie

312.685 km²

Popolazione

38.073.745 ab

Densità

123,5 ab./km²

Moneta

Złoty
1 Euro = 4.04 Zloty
1 Zloty = 0.25 Euro

Fuso orario

Nessuna differenza oraria con l’Italia, (UTC +1)

Lingua

La lingua parlata è il polacco. Molto diffuse anche l’inglese, il russo ed il tedesco

Religione

La religione più diffusa è il cattolicesimo. Minoranza ortodossa.

Formalità d’ingresso e documenti

Il passaporto non è necessario; basta la carta d’identità valida per l’espatrio (in corso di validità). Il visto non è richiesto. La patente italiana è riconosciuta, così come l’assicurazione.

Viaggiatori con animali

I piccoli animali domestici – cani, gatti, furetti – devono essere muniti del passaporto per animali (in vigore dal 2004), avere un microchip (o di un tatuaggio) identificativo e devono essere in regola con la vaccinazione antirabbica.

Sanità e sicurezza

Le strutture sanitarie, sia pubbliche che private, sono discrete. La reperibilità dei farmaci è buona. Non è richiesta nessuna vaccinazione, ma è consigliabile bere acqua minerale in quanto l’acqua corrente fornita dalla rete pubblica potrebbe non essere del tutto potabile. Si consiglia di portare con sé il tesserino magnetico per l’assistenza sanitaria.
La situazione generale è complessivamente buona, non vi sono zone a rischio.

Clima

La Polonia è interessata, nella parte orientale, da un clima di tipo continentale, caratterizzato da inverni molto freddi ed estate calde, e da un clima di tipo marittimo, nella parte nord occidentale del Paese, caratterizzato da estati piovose e molto calde ed inverni non rigidi.

Ordinamento dello stato

Repubblica parlamentare.

Economia

La Polonia può essere considerata uno dei più fortunati esempi di transizione dal comunismo ad un’economia di mercato. Il motore dello sviluppo può essere localizzato nella già industrializzata Slesia, favorita dalla grande disponibilità di carbone. La Polonia, essendo ricca di risorse minerali, ha orientato il suo sviluppo industriale verso i settori metallurgico (metallurgia del piombo e dello zinco), siderurgico, meccanico e chimico.
L’agricoltura continua a rivestire un ruolo vitale: le principali produzioni sono: segale, patate, lino, frumento, granoturco, barbabietole, ortaggi e frutta. Il comparto turistico sta assumendo sempre maggiore importanza e risulta in fase di modernizzazione.

Elettricità

Tensione: 220 V, frequenza 50 Hz (come in Italia). Le spine utilizzate sono: Europea a 2 poli e Francese a 2 poli con contatto di terra femmina. È comunque consigliabile munirsi di un adattatore.

Poste, banche e telefono

Gli uffici postali sono aperti da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 18. Le banche seguono il seguente orario: da lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 16:00 e il sabato dalle 09:00 alle 13:00.
La copertura cellulare è ottima.
Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 0048
Numeri utili:
Numero unico di emergenza: 112
Ambulanza: 999
Polizia: 997
Pompieri: 997